centocene2018-a4

TARGET 104/2018 – 100 CENE PER IL PROGRAMMA ITALIA: UN BOCCONE BUONO!

La notte tra il 26 e il 27 gennaio, un incendio ha distrutto la baraccopoli di San Ferdinando.

Cenere e fango hanno preso il posto di alcune delle baracche, circa 200, costruite con pezzi di legno, lamiere e teli di plastica, in quella che avrebbe dovuto essere, 8 anni fa, una soluzione ‘temporanea’ messa a punto dopo la rivolta dei braccianti di Rosarno.

E invece, ancora adesso, tra gli scheletri delle baracche, i resti delle biciclette bruciate e le sostanze nocive sviluppate durante l’incendio, vivono quasi 2.000 persone. Senza servizi igienici, acqua o corrente elettrica, sopravvivendo in condizioni disumane.

“Chi non ha trovato alloggio nelle strutture messe a disposizione dalla Protezione Civile dopo l’incendio, insufficienti per accogliere tutti, ha cercato un riparo di fortuna nei capannoni dismessi presenti nella zona. Le soluzioni temporanee non sono una soluzione, c’è bisogno di prediligere politiche attive di accoglienza e integrazione. Il meccanismo di segregazione alimentato da questo tipo di soluzioni emergenziali va abolito” spiega Alessia, coordinatrice del Poliambulatorio a Polistena.
A San Ferdinando l’emergenza dura ormai da troppi anni.

Il Programma Italia di Emergency è una realtà necessaria in tante zone del nostro paese, come gli interventi che abbiamo messo in atto per aiutare i paesi colpiti dal terremoto in centro Italia, uno dei quali iniziato proprio in questi giorni.

Aiutateci a sostenerlo partecipando alla cena di Sabato 17 Marzo. Tutte le info sono nella locandina che trovate nella foto. Vi aspettiamo.

————————

UNA VOLTA TANTO, BUONE NOTIZIE DALL’AFGHANISTAN

12 Marzo, Kabul, Afghanistan. Al Centro chirurgico per vittime di guerra è una giornata speciale.
27 medici da Kabul, dal Panshir e da Lashkar-gah hanno fatto gli esami di specialità in Chirurgia e in Pediatria.
Facciamo crescere nuove competenze nel sistema sanitario del Paese e mettiamo le basi per costruire il futuro.

Vedi: Emergency in Afghanistan

————————

ARMAMENTI NUCLEARI: NON C’È DA STARE TRANQUILLI.

“Registrato un massiccio aumento di 81 miliardi di dollari in nuovi investimenti a favore della produzione di armi nucleari nel 2017, rispetto al 2016”. Segnaliamo questo articolo pubblicato da unimondo.org

————————

VUOI AIUTARCI CONCRETAMENTE?

screen-shot-2017-11-05-at-9-23-48-am

Fai la tessera di Emergency oppure diventa volontario.

Leave a Comment