img_0215

TARGET 109/2018: TEMPO DI RINGRAZIAMENTI

Come ricorderete, a luglio si è tenuta la settima edizione di Music for Bangui: eccone un resoconto, nelle parole di uno dei volontari del Gruppo di Busto Arsizio. Al netto delle spese, quest’anno abbiamo raccolto 7196,38 euro: a tutti quelli che hanno partecipato e contribuito alla riuscita della festa, GRAZIE!

Quando iniziammo con Music for Bangui sette anni fa, forse non immaginavamo nemmeno che saremmo arrivati sin qui. Sono stati anni che ci hanno portato tante soddisfazioni, ma anche qualche delusione.
Quest’anno avevamo condiviso un obiettivo tangibile, raccogliere 10mila euro netti, che purtroppo non abbiamo raggiunto: avremmo voluto festeggiare un risultato “pieno” e invece è a metà … e un po’ di delusione innegabilmente c’è.
Non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, però? Però ci ha raggiunto un nostro progetto, il Politruck, l’ambulatorio mobile che è rimasto alla festa il sabato e la domenica mattina a mostrare cosa facciamo in Italia. Salendo, i visitatori hanno potuto ascoltare i racconti di chi vive questo progetto nelle strade di Milano e posso assicurare che per chi era presente al suo arrivo, questo enorme camion rosso che ingombrava possente l’ingresso dell’area feste di Fagnano Olona è stato veramente emozionante. Vedere in concreto ciò per cui si dedica del tempo, è una delle più belle soddisfazioni per i volontari di Emergency: non vediamo i pazienti, non vediamo i progetti, non vediamo il risultato finale del nostro piccolo o grande impegno, ma lavoriamo lo stesso per un fine comune.
E che altro è successo quest’anno? Si sono ritrovati vecchi amici, che ogni anno gestiscono le proprie vacanze per venire a darci una mano in cucina, tra i tavoli, nell’area, allestendo e smontando il materiale che colora questo spazio per tre giorni all’anno. Si sono incontrati amici nuovi, anche giovanissimi, che hanno corso alla sera tra i tavoli a portare i piatti cucinati, e altri che aspettavano di gustare quello che realizziamo e che hanno potuto fare un viaggio virtuale nei progetti che non potevano essere trasportati fisicamente qui, grazie all’ausilio di visori virtuali.
C’è stata poi tanta musica, bravi artisti che si sono alternati sul palco, quest’anno per un caso fortuito anche internazionali, da Capo Verde. Ci sono stati sorrisi e saluti, la solita fatica che ti fa dormire poco e che regala a tutti noi lo stesso sguardo assonnato. Ci sono stati visitatori stranieri, che avevano sentito parlare di Emergency nel loro Paese di origine.
Scherzando, qualcuno ha detto di togliere l’obiettivo che ci ha portato poca fortuna. Il nostro obiettivo vero, non lo scriviamo mai, lo portiamo dentro, ogni tanto lo esterniamo e lo raccontiamo parlando dei nostri progetti, che accolgono ogni giorno migliaia di pazienti a cui fornire cure adeguate e come ci piace ricordare “da primo mondo e non da terzo mondo”.
E quindi? E quindi, il nostro pezzettino per rendere questo mondo migliore senza accorgercene, come avrebbe detto Teresa, anche quest’anno lo abbiamo fatto: la speranza è di aver contagiato altre persone e che altri pezzettini si uniscano, oggi, domani, fra un anno, fino a diventare inutili”.

————————-

UNA LUNGA ESTATE CALDA

È stata davvero una lunga estate, questa del 2018, con avvenimenti che ci hanno lasciati dall’attonito, all’incredulo, al preoccupato.
Cerchiamo di ripercorrerla con alcuni comunicati ufficiali di Emergency.

4 Giugno: Sacko Soumayla, un bracciante originario del Mali, viene ucciso nel vibonese.

https://www.emergency.it/comunicati-stampa/emergency-sullomicidio-di-sacko-soumayla-a-san-calogero/

19 Giugno: proposta di censire i Rom nel nostro paese.

https://www.emergency.it/comunicati-stampa/emergency-negare-i-diritti-degli-altri-non-servira-a-difendere-i-nostri/

29 Giugno: i porti italiani sono chiusi.

https://www.emergency.it/comunicati-stampa/la-chiusura-dei-porti-italiani-alle-navi-delle-ong-che-salvano-i-migranti-in-fuga-dalla-libia-e-una-decisione-inumana/

7 Agosto: le condizioni dei braccianti in Puglia tornano alla ribalta, per nessun buon motivo!

https://www.emergency.it/comunicati-stampa/la-strage-delle-campagne-invisibili/

23 Agosto: la vicenda della Diciotti, un questione di propaganda.

https://www.emergency.it/comunicati-stampa/emergency-sulla-vicenda-diciotti-inammissibile-sacrificare-i-diritti-per-fare-propaganda/

————————-

7-8 Settembre: Di guerra e di pace, Trento, 17° Incontro Nazionale di Emergency: due giorni di informazione e partecipazione per conoscere il lavoro dell’organizzazione e condividerne l’impegno per i diritti umani e contro la guerra.

È possibile accedere ai video dell’incontro nazionale dalla pagina web https://www.emergency.it/di-guerra-e-di-pace-incontro-nazionale-di-emergency-2018-a-trento/

————————-

100VETTE: SIAMO A UN PASSO DA METÀ PERCORSO

Giuliano ha raggiunto la 49ma: 8 settembre, Zuccone Campelli via Comici.

zuccone-campelli-via-comici-_08_09_2018

Leave a Comment